28/04/2015 - Tecnologia LTE

La porzione di banda UHF compresa fra i 791 e i 862 MHz, una volta destinata alla diffusione dei segnali televisivi, è ora in mano ai gestori telefonici che la utilizzeranno per la trasmissione di segnali di telefonia mobile.

Quanto sta accadendo, coinvolge e coinvolgerà sempre più coloro che progettano e installano impianti di antenna per una serie di ragioni ( Vedi Brochure in Download/Cataloghi per approfondimenti)

 

Come tutelarsi:

Per fare fronte alle nuove problematiche, abbiamo realizzato e testato una serie di cavi “LTE no problem” in Classe A, A+ e A++ che garantiscono, qualora opportunamente connettorizzati, un’attenuazione ai segnali interferenti in banda LTE da un minimo di 95 dB (Classe A) fino oltre i 105 dB (Classe A++), così come raccomandato nell’ultima edizione delle norme CEI 100/7.

Per ognuno di questi cavi abbiamo disponibili uno o più connettori (F, IEC, BNC, etc..), studiati per garantire una connessione perfetta e “l’assoluta” impermeabilità ai segnali interferenti esterni.

Download

Download